ricerca avanzata
contatti
largo Paisiello n. 5 - 95124 Catania
CF 800 1196 0871
t. +39 095 7153615
f. +39 095 316790
protocollo@ordinearchitetticatania.it mail
mail
ordinearchitetticatania@archiworldpec.it pec
orari segreteria
martedì_9.00/12.00 - 17.00/19.00
mercoledì_14.30/16.30
venerdì_9.00/12.00 - 17.00/19.00
area riservata
Formazione


FORMAZIONE PERMANENTE
La normativa e gli obblighi | L'aggiornamento professionale e la formazione specialistica dal 1° gennaio 2014 sono un obbligo per ogni professionista. 
L'obbligo è introdotto dalla Riforma degli ordinamenti professionali con DPR 137/2012 ed è normato dal ''Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo'' (in attuazione dell'art. 7 del DPR 137/2012) emanato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, completato poi con le "Linee guida e di coordinamento attuative del Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo" (ultimo aggiornamento del 26/11/2014). 

Documentazione (clicca sul link per consultare il documento): 
  • REGOLAMENTO
  • LINEE GUIDA ATTUATIVE (aggiornamento del 26/11/2014 | Il testo aggiornato delle Linee guida è accompagnato da quattro documenti che ne fanno parte integrante) 
NB: I chiarimenti e le modalità operative circa la formazione e i crediti pervenute dal CNAPPC il 10/06/2015 confermano la CANCELLAZIONE della possibilità di richiedere L'ESONERO PER IL"NON SVOLGIMENTO DELLA PROFESSIONE". 

Aree oggetto di formazione | Le attività formative devono avere ad oggetto le aree inerenti all'attività professionale dell'architetto, pianificatore, paesaggista e conservatore nel rispetto delle specifiche competenze con particolare riferimento a: 
  1. architettura, paesaggio, design, tecnologia, sicurezza; 
  2. gestione della professione; 
  3. norme professionali e deontologiche; 
  4. sostenibilità; 
  5. storia, restauro e conservazione; 
  6. strumenti, conoscenza e comunicazione; 
  7. urbanistica, ambiente e pianificazione nel governo del territorio. 
È obbligatoria la frequenza annua di attività formativa su temi della deontologia e dei compensi professionali per almeno 4 CFP (punto 4 delle Linee guida). 

ATTIVITA' FORMATIVE VALEVOLI AI FINI DELL'ACCREDITAMENTO DEI CFP (Crediti Formativi Professionali)
 Ai fini dell'aggiornamento professionale continuo le Linee guida attuative prevedono il riconoscimento delle seguenti attività: 
  • Corsi frontali, minimo 8 ore, accreditati dal Consiglio Nazionale degli Architetti: 
1 CFP/ora massimo 15 CFP (triennio 2014-2016) e 20 CFP (trienni successivi). 
I corsi abilitanti sono stati ricompresi nell'ambito dei corsi di aggiornamento e sviluppo professionale e percorsi formativi convenzionati. 
Viene riconosciuto 1 CFP per ogni ora di corso, con il limite massimo di 15 CFP nel caso di corsi di durata superiore a 15 ore nel triennio 2014/ 2016 per la partecipazione ad ogni singolo corso. 
È mantenuta la sola distinzione per i corsi in tema di Sicurezza e Prevenzione Incendi per cui è riconosciuto 1 CFP ogni 4 ore, con il limite massimo di 15 CFP. 
Per i corsi abilitanti per disposto normativo sono riconoscibili 1 CFP/4 ore.
Frequenza minima prevista: 80% della durata complessiva dell'evento o secondo la prescrizione normativa in caso di corsi obbligatori. 

  • Corsi con formazione a distanza, accreditati dal Consiglio Nazionale degli Architetti: 
1 CFP/ora massimo 15 CFP (triennio 2014-2016) e 20 CFP (trienni successivi).
Soltanto per i corsi sviluppati con innovative tecniche di comunicazione a discrezione del Consiglio Nazionale: fino ad un massimo di 2 CFP per ogni ora di corso con i medesimi limiti di cui sopra. 

  • Seminari, convegni, giornate di studio, tavole rotonde, conferenze, workshop e simili, sia frontali che in differita, accreditati dal Consiglio Nazionale degli Architetti: 
1 CFP/ora, minimo di due ore, massimo 6 CFP, se garantite almeno due delle seguenti condizioni: 
1) il numero dei relatori non sia inferiore a due; 
2) sia previsto un dibattito e/o la formulazione di quesiti; 
3) sia messo a disposizione materiale e documentazione sui contenuti dell'evento.
Frequenza minima prevista: 100% della durata complessiva dell'evento. 

  • Master universitario di primo e secondo livello, assegni di ricerca (minimo di un anno), dottorato di ricerca e scuole di specializzazione, laurea specialistica conseguita da iscritti junior e seconda laurea purché in materie affini alle aree tematiche di cui al punto 3: 
15 CFP/anno di corso, ad avvenuto superamento dello stesso e previo riscontro da parte dell'Ordine territoriale.

  • Altre attività 
Ai fini del raggiungimento del numero minimo di CFP previsti sono riconoscibili le seguenti attività: 
a) partecipazione attiva di iscritti a gruppi di lavoro e commissioni di studio promosse dagli Ordini Territoriali, dalle Consulte e dalle Federazioni e dal Consiglio Nazionale degli Architetti. 1 CFP/seduta, massimo 5 CFP annuali (escluse le attività istituzionali) e con il limite di cui sotto; 
b) docenze non retribuite ad eventi formativi promossi dall'Ordine 1 CFP/per docenza, massimo 5 CFP annuali e con il limite di cui sotto. La reiterazione della medesima docenza non dà diritto ad ulteriori CFP, inoltre il CFP attribuito alla docenza non può essere sommato ai crediti per la partecipazione allo stesso evento; 
c) attività di referenza scientifica di eventi formativi promossi dagli Ordini territoriali 1 CFP/attività formativa, massimo 5 CFP annuali;
d) partecipazione a mostre, fiere ed altri eventi assimilabili inerenti le aree tematiche di cui al punto 3) delle Linee guida 1 CFP/per evento, massimo 5 CFP annuali e con il limite di cui sotto; 
e) monografie, articoli e saggi scientifici o di natura tecnico-professionale, pubblicazione di progetti derivanti da attività professionale e/o concorsuale su riviste a diffusione nazionale o internazionale e pubblicazioni ufficiali degli Ordini territoriali 1 CFP/per pubblicazione, massimo 5 CFP annuali e con il limite di cui sotto;
f) viaggi di studio organizzati o promossi dagli Ordini, dalle associazioni di iscritti o dalle Federazioni di Ordini territoriali 1 CFP/ogni giorno di visita, massimo 5 CFP annuali e con il limite di cui sotto;
g) attività di volontariato di protezione civile in caso di calamità 2 CFP per ogni giorno di attività, massimo 10 CFP annuali. 
NB Non possono essere computati complessivamente più di 15 CFP nel triennio 2014-2016 e 24 nei trienni successivi derivanti dalla somma dei CFP conseguiti dalle attività di cui alle lettere a), b), c), d), e), f), quindi per il 2014-2016 non più di 5 crediti per anno. 

  • Attività formativa svolta dai dipendenti pubblici per conto dell'Ente
Sono riconoscibili dall'Ordine territoriale i progetti di formazione predisposti dagli Enti pubblici a favore dei propri dipendenti, conformemente a quanto stabilito dal Regolamento e dalle presenti Linee guida.
L'attività sarà valutata con gli stessi criteri delle attività di cui al punto 5.1 e 5.2. È auspicabile l'accreditamento preventivo dell'evento presso l'Ordine degli APPC di Catania da parte del soggetto organizzatore.

  • Validazione attività formativa svolta all'estero
È riconoscibile dal Consiglio Nazionale, previa verifica dell'Ordine territoriale, l'attività svolta dagli iscritti all'estero purché documentabile. L'attività sarà valutata con gli stessi criteri delle attività di cui al punto 5.1 e 5.2. 

  • Corsi abilitanti e di aggiornamento
Sono riconoscibili i corsi obbligatori (es: Sicurezza, Prevenzione incendi, RSPP) erogati da altri soggetti abilitati per norma o dalla Regione Siciliana.


LA PIATTAFORMA IM@TERIA 
Funzionamento e gestione dei CFP | Il Consiglio Nazionale degli Architetti ha predisposto la piattaforma online IM@TERIA per la gestione a livello nazionale della formazione obbligatoria degli architetti. La piattaforma consentirà di: 

1) nella sezione "I miei corsi" visionare i crediti acquisiti per: 
- attività formativa svolta presso tutti i soggetti formatori autorizzati dal Consiglio Nazionale (punti 5.1, 5.2) per corsi, seminari, convegni, conferenze, tavole rotonde, etc.(frontali e FAD) preventivamente accreditati dal Consiglio Nazionale, la registrazione è a carico dei soggetti organizzatori del corso 
- attività di partecipazione a gruppi di lavoro e a commissioni dell'Ordine degli APPC di Catania (la registrazione dei crediti è a carico dell'Ordine*)
- attività di docenza svolta a titolo gratuito per eventi formativi dell'Ordine degli APPC di Catania (la registrazione dei crediti è a carico dell'Ordine*)
- attività di referenza scientifica svolta per eventi formativi dell'Ordine degli APPC di Catania (la registrazione dei crediti è a carico dell'Ordine*)
- attività svolta all'estero (su richiesta dell'iscritto e a seguito di autorizzazione da parte del CNAPPC). 
* La registrazione è annuale. Sono attualmente in corso le registrazioni per le attività del 2014. 

2) nella sezione "Le mie certificazioni" richiedere: 
accreditamento di attività svolta ai sensi del: 
- punto 5.3 master, seconde lauree, dottorati, etc. 
- punto 5.4 lettere d, e, g (mostre, fiere, monografie, articoli, volontariato protezione civile). La funzione per caricare i viaggi non è ancora disponibile 
- punto 6.7 corsi abilitanti e di aggiornamento relativi a sicurezza, prevenzione incendi, acustica, etc., erogati da altri soggetti abilitati alla Formazione. 
 >> VAI ALLA SEZIONE ''REGISTRAZIONE DEI CFP '' 

esonero dall'obbligo - per quanto previsto dalle Linee guida - tramite il caricamento on line dell'istanza e secondo le indicazioni fornite nell'apposita sezione del sito 
 >> VAI ALLA SEZIONE "ESONERI"

 3) nella sezione "Corsi disponibili" visionare: 
- offerte formative proposte a livello nazionale (a pagamento e gratuite) 
- verifica assolvimento obbligo annuale 
Nota bene: la piattaforma consente il caricamento in autocertificazione di tutti i crediti acquisiti, anche se superiori al numero massimo previsto per tipologia di credito. Per la verifica dell'effettivo assolvimento dell'obbligo annuale, che avviene tramite l'acquisizione di 10 CFP minimi o la registrazione degli esoneri ottenuti) è necessario che il colore del banner dello "status ", in alto a destra, diventi verde. A fine triennio lo "status" (attualmente di colore giallo) riporterà la situazione definitiva del triennio

PRIMO ANNO DI ISCRIZIONE ALL'ALBO
Per i neo-iscritti l'obbligo formativo decorre dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello della prima iscrizione all'albo. 
Il neo-iscritto dovrà provvedere alla registrazione sulla piattaforma informatica IM@TERIA del CNAPPC dello slittamento dell'obbligo formativo attraverso il caricamento dell'istanza utilizzando l'apposito modulo PI e seguendo le istruzioni per l'invio telematico.
Si evidenzia che sarà necessario indicare nel campo "anno di riferimento" la data di prima iscrizione all'albo.
È inoltre necessario che gli iscritti all'albo nel 2014 procedano alla medesima registrazione prestando particolare attenzione all'inserimento del campo "data di riferimento" (indicare data iscrizione 2014). 

ESONERI (punto 7 delle Linee guide attuative)
Il Consiglio dell'Ordine, su domanda motivata e documentata dell'interessato, può deliberare di esonerare, anche parzialmente, l'iscritto dallo svolgimento dell'attività formativa nei seguenti casi: 
a) maternità, riducendo l'obbligo formativo di - 20 CFP nel triennio sperimentale e - 30 CFP nel triennio ordinario, ivi compresi i 4 CFP obbligatori;
b) malattia grave, infortunio, assenza dall'Italia, che determinino l'interruzione dell'attività professionale per almeno sei mesi continuativi;
c) altri casi di documentato impedimento derivante da cause di forza maggiore e situazioni di eccezionalità; 

Per gli iscritti con almeno 20 anni di iscrizione all'albo la obbligatorietà formativa cessa al compimento del 70° anno di età. 
Considerato che lo stesso provvedimento non definisce nei dettagli le modalità di riconoscimento di tali esoneri e vista l'eterogeneità delle casistiche possibili, il Consiglio dell'Ordine degli Architetti di Catania, sino a nuovi chiarimenti procedurali e interpretativi attesi dal Consiglio Nazionale, ha individuato i criteri di assegnazione di cui al documento: 
 >> SCARICA VADEMECUM CRITERI E MODALITÀ ASSEGNAZIONE ESONERI 

NB SI EVIDENZIA CHE DALLA NUOVA STESURA DELLE LINEE GUIDA ATTUATIVE DEL 26/11/2014, DAL 2015 RISULTA ELIMINATO L'ESONERO PER IL "NON SVOLGIMENTO DELLA PROFESSIONE". TUTTI GLI ISCRITTI ALL'ALBO SONO SOGGETTI ALL'OBBLIGO FORMATIVO, CON L'UNICA ECCEZIONE DEI CASI INDICATI SOPRA. 

La richiesta di esonero va presentata in via telematica attraverso la piattaforma IM@TERIA del CNAPPC utilizzando l'apposito modulo e seguendo le istruzioni per l'invio telematico dell'istanza (scarica sotto).  
>> Scarica modulo
>> Scarica le istruzioni per l'invio telematico dell'istanza 

La conferma dell'esonero da parte dell'Ordine sarà visibile sulla piattaforma IM@TERIA, nel campo "status". 
La richiesta è valida per l'anno in cui si presenta. 
In caso di possesso dei requisiti per la richiesta di esonero anche nell'anno successivo, l'iscritto dovrà presentare una nuova domanda.
È possibile comunque ancora procedere al caricamento delle istanze per l'anno 2014 con le medesime modalità, prestando particolare attenzione all'inserimento del campo "data di riferimento" che determinerà l'anno di riferimento di esonero. 
Vai al link e alle note per: 
 >> ACCESSO ALLA PIATTAFORMA IM@TERIA

TIPOLOGIA E DESCRIZIONE DEI MODELLI DA SCARICARE PER ATTIVITA' FORMATIVA.

MODELLO

AA

PER AUTOCERTIFICAZIONE ATTIVITA' FORMATIVA

MODELLO

AF/AS

PER ATTIVITA' FORMATIVE PROMOSSE DA ALTRI SOGGETTI DIVERSI DA ENTI PUBBLICI.

MODELLO

AF/DP

PER RICONOSCIMENTO FORMAZIONE DIPENDENTO PUBBLICI

MODELLO

AF/E.IP

PER ATTIVITA' FORMATIVE DI ENTI E ISTITUTI PUBBLICI

MODELLO

AF/Es

PER RICONOSCIMENTO ATTIVITA' FORMATIVA SVOLTA ALL'ESTERO

MODELLO

AF/SP

PER RICHIESTA RICONOSCIMENTO ATTIVITA' FORMATIVA PREVENTIVA ENTI PUBBLICI

MODELLO

E/AF

PER RICHIESTA ESONERO ATTIVITA' FORMATIVA

MODELLO

PI

PER RICHIESTA PRIMA ISCRIZIONE ALL'ORDINE


Allegati (PDF):

copyright  CTWARE © 2014-2017
tutti i diritti riservati